Venezia low cost – A/R a 9,98€ con Ryan Air

Share on facebook
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Non mentirò dicendo che Venezia fosse in cima alla mia “wishing list”. Non mentirò nemmeno dicendo che sono un inguaribile romantico e, quindi, volevo regalare alla mia metà un weekend da favola.

La verità è che alcune occasioni vanno colte a volo. Anzi volendo essere più precisi, avoloavolo.it. Volo promozionale low cost Ryan Air da Napoli a Venezia (Treviso) a 9,98 A/R. Non so voi, ma io il sabato sera a Napoli tra benzina e parcheggio spendo di più.  Gli orari non sono comodissimi, ma non si può pretendere tutto dalla vita. Lasciamo Napoli sabato alle 6.30 assonnati e un po’ imbronciati causa previsioni meteo. Previste nuvole al sabato, temporali alla domenica e leggere schiarite al lunedì. Venezia, tuttavia, decide di accoglierci così.

Optiamo per un approccio diverso dai nostri viaggi standard. Per la prima volta siamo senza un programma di viaggio e senza la minima idea di cosa vedere o cosa fare.

E mai decisione fu più azzeccata. Quel continuo perdersi tra gli stretti vicoli, farsi guidare dall’istinto nello scegliere una strada invece di un’altra, costeggiare un canale con il dubbio di essere già passato di lì, hanno reso Venezia un viaggio unico.

Così, dopo aver girato in tondo qualche volta di troppo causa sonno, la nostra passeggiata senza meta ci ha portato a godere del panorama dal ponte di Rialto, della frenesia mattutina del mercato ittico e ortofrutticolo ed, infine, nel cuore della città: piazza San Marco.

Ponte Di Rialto
Piazza S. Marco – Palazzo Ducale

Più giri la città più ti rendi conto di quanto la laguna condizioni la vita di tutti i giorni. Dagli spostamenti ai mezzi di trasporto, dalle consegne dei corrieri e della posta fino alla raccolta della differenziata e alle immancabili passerelle e stivali da pesca per far fronte all’alta marea. Probabilmente non ci sono altri aggettivi per Venezia se non unicaTemendo che il meteo potesse darci dispiaceri nei giorni a seguire, decidiamo di visitare le isole della laguna poche ore dopo il nostro arrivo. Appuntamento alle 14.30 al molo di piazza S. Marco e via con la visita guidata alle isole di Murano, Burano e Torcello.

 

Prima tappa Murano. Sebbene delle 3 sia la più conosciuta e rinomata è quella che più ha deluso le mie aspettative. Molto interessante la mini dimostrazione gratuita sulla lavorazione del vetro, meno gradevole è stata la sensazione di essere marcati ad uomo per convincerci ad acquistare qualche souvenir. Da bravo venditore e da ex-giocatore di basket, riesco a eludere la marcature, uscire dai blocchi e trascorrere il tempo restante passeggiando lungo Canal Grande di Murano.

Burano, per contro, è il gioiellino che non ti aspetti. Il suo campanile pendente sembra un’ incombente minaccia alle piccole e colorate casette dell’ isole. La storia vuole che furono i pescatori locali a decidere di colorare le facciate delle case per rendere l’isola più facilmente riconoscibile quando la nebbia rendeva difficile la navigazione e scarsa la visibilità. Una teoria meno romantica, invece, semplicemente ritiene che la finalità era quella di delimitare le proprietà.

Case colorate di Burano

 

Ovviamente, non potevamo lasciare l’isola a mani vuote e dato che non sono un gran fan di merletti (ah, dimenticavo la lavorazione del merletto di Burano è famosa in tutto il mondo) ho deciso di assecondare i capricci del mio stomaco. Prendete una confezione di “esse” o “buranelli” e sono certo che non ve ne pentirete.

Ultima tappa: Torcello. Ad essere onesti mi è sembrata più una tappa messa lì per far numero che per altro. A testimonianza dei vecchi fasti dell’ isola vi sono le due chiese di Santa Fosca e Santa Maria. Per il resto Torcello oggi conta 11 abitanti ed una manciata di ristoranti esclusivi che la rendono la meta ideale per i matrimoni dei veneziani.

To be continued…

 

Canale soleggiato di Burano
Dolci tipici veneziani

Travel Tips.

Raggiungere Venezia. Dall’aeroporto di Treviso prendere il bus ATVO linea Aeroporto di Treviso – Mestre – P.le Roma. Il costo del biglietto A/R è di 22€ ed il tempo di percorrenza di circa 45’.

Visite alle isole. Il biglietto a tempo del vaporetto costa 18€ per 12 ore. Io ho preferito spendere 20€ per la visita guidata di 4½h

La partenza e l’arrivo sono previsti dal molo di fronte ai giardini reali nelle immediate vicinanze di piazza San Marco.

Dove mangiare. Se si cerca una buona selezione di birre, ottimi hamburger, personale cordiale e veloce ed un maxi-schermo per seguire la propria squadra del cuore non posso che consigliare “La Lista Bistro”. Ci siamo stati due volte e siamo stati piacevolmente colpiti anche dal rapporto qualità/prezzo.

“La Lista Bistrò” –  Rio Terà Lista di Spagna, 225/a, Cannaregio, 30121 Venezia

 

 

 

 

 

SHARE THE TRIP

Share on facebook
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on email
Share on print

MAILING LIST

La valigia per noi non ha segreti. Entra nella nostra mailing list e ricevi gratis il PDF scaricabile e stampabile con la lista degli oggetti indispensabili da mettere nel tuo bagaglio.

ULTIMI POST

CERCA NEL BLOG

SEGUICI SU FB

Raffaele Cappiello

Raffaele Cappiello

Travel Writer / Content Manager / Blogger Dal 2017 scrivo per One More Trip, una passione che si è trasformata in un lavoro a tempo pieno, un sogno che si è trasformato in realtà. Da buon nerd, nella mia valigia non può mancare un libro oppure un manga

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento